word(e)press.com

si comincia da una bambina tormentata fin dalla nascita

si continua con una ragazza instabile e con continue tendenze suicide

si finisce o con un suicidio o ad essere una vecchia con marcate rughe d’espressione sul viso.

 

 anche se parlo molte volte del suicidio state sicuri che mai lo farò perchè ho molto rispetto di mia mamma e mai potrei farle volontariamente così tanto male. Il mio suicidio è quello lento di ogni giorno trascorso aspettando lo scorrere delle ore, delle mattine passate a dormire e le nottate passate con le lacrime agli occhi.

Si, è l’autocommiserarsi di una che non sa cercare piacere, di una che si è chiusa così tanto da passare le giornate nella sua testa.
Tormentata e nevrotica, che odia se stessa le persone, i moralismi e i luoghi comuni,

Posso mai essermi fusa con idee del tipo che non ne vale la pena ? che si è poca roba?
ma per favore

Annunci

2 pensieri riguardo “word(e)press.com

  1. Non lo trovo un autocommiserarsi. Se una persona prova un disagio, è giusto esprimerlo.

    Una volta parlai con una psicologa. Non come paziente, ma le confessai alcune cose e dissi che le reprimevo perché pensavo fossero appunto cose che vivevo solo nella mia testa, deliri miei, non volevo arrecare disturbo agli altri con le mie seghe e così via.

    Lei mi disse no, guarda: non sta nella tua testa, è ovvio che è una cosa che vivi internamente ma è reale, è un disagio che avverti e non è campato in aria.

    Un abbraccio.

    1. l’autocommiserazione esiste in me quando mi lamento e sto male anche dopo che qualcuno ha provato ad aiutarmi, anche quando sono riuscita a superare certi problemi ed esiste principalmente quando uso il dolore che ho e che ho provato come mantello dell’invisibilità per nascondermi dal mondo e dai miei obblighi.

      L’unica cosa che reprimo è la mia spinta emozionale positiva bloccata dalla mia testa dal terrore, terrore che nasce quando una mente razionale come la mia non riesce a controllare le cose, quando ci si sente troppo inetti per vivere il mondo.

      Ma è troppo facile dire che non si è in grado, è troppo limitante troppo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...