. sono riva di un fiume in piena

[youtube\http://www.youtube.com/watch?v=269gRgNsU0o\]

mi dà proprio la sensazione del dondolio,

della vita che si  muove  e che ti bagna ad ogni marea,  la secca poi la marea

secca

marea

chiome che oscillano

a sinistra            e poi a destra

a destra                                                                 e a sinistra

fiuuuu firulààà il vento che ti scompiglia i capelli, che ti fa sbattere contro il muro, sporcandoli, i panni appena stesi

la natura è energia, la natura è pervasa da un continuo flusso di energia che si trasforma e si disperde, l’energia c’è sempre…

La materia, noi, si ricicla continuamente, si assembla, si rilassa e si scompone si assembla, si rilassa e si scompone…

come noi possiamo immaginare di essere morti se c’è tutta questa energia che ci circonda ? come possiamo sentirci persi nel continuo ciclo della vita e della morte ? è una cosa che non si può sconfiggere, possiamo costruire anche la torre più alta del mondo, non durerà crollerà con noi, non possiamo pretendere che la torra resti eretta per sempre però possiamo portarci dietro il ricordo di aver visto lassù le stelle più luminose

“Ho avuto la fortuna di crescere nella Natura. Dai fulmini seppi della subitaneità della morte
e dell’evanescenza della vita. Le figliate dei topolini mostravano che la morte era
raddolcita da una nuova vita. Quando dissotterrai delle “perle indiane”, trilobiti sepolti nella
terra, compresi che la presenza degli esseri umani risaliva a molto, molto tempo prima.
Una lupa uccise un suo cucciolo ferito a morte; insegnò la compassione dura, e la
necessità di permettere alla morte di andare al morente. I bruchi pelosi che cadevano dai
rami e faticosamente risalivano strisciando insegnavano la determinazione. Il loro
solletico, quando mi passeggiavano sul braccio, m’insegnò come la pelle può risvegliarsi e
sentirsi viva. ”

…… tutte queste cose diventano menate filosofiche se non si apre la porta del proprio rifugio e si esce a respirare aria pulita, il mio cuore va in aritmia quando penso a tutte le cose che vorrei fare che però non porto a compimento.

perchè?

perchè ci vuole fatica ( bellaa sorella ma dove t’ammarc se dici queste cose, tradotto in maniera papal papal ” graz o cazz”  e volontà, ci vuole forza forza e ancora forza!!
è dalla forza che si ha energia no ?
E = F x s
u-u….
( dopo questa possiamo dare il triste annuncio della morte di almeno dieci fisici XD)

se non muovi il culo da dove vuoi pretendere che ti venga la voglia di alzarti dal letto la mattnia ?! ja ja

ma non ti sei scocciata di tutto questo piangerti addosso?

quanta  tua dignità hai svenduto? non ha senso sdraiarsi sulla vita ed aspettare che il tempo passi, è così bello correre ..

e niente ragazzi io ho bisogno molte volte, tante volte, di queste opere di convincimento, di darmi queste pacche sulla spalla di consolazione, mi perdo facilmente anche se non vorrei farlo, per ogni buona intenzione ci sono almeno dieci idee di cazzeggio e altrettante di cattivi pensieri eheh

buona vita ragazzi C:

Annunci